Louboutin “nude look”

 

Nude look

Nude look

Christian Louboutin the Nudes
Cinque sfumature di nudo. Non si tratta di un sequel del celebre romanzo erotico, ma della nuova provocatoria collezione creata da Christian Louboutin per la Primavera/Estate 2014. Il genio delle scarpe ha lanciato la linea “The Nudes”, composta dai 5 modelli più celebri della maison (Pigalle, Batignolles, Fifi, Vendome e Flo) proposti per la prima volta in versione nude, ovvero in cinque tonalità carne che si adattano al colore della pelle di ogni donna. L’idea alla base della collection è una scarpa che sia quasi invisibile, che si confonda con la pelle di una donna per creare un effetto

nudo elegante ed estremamente sensuale.

La palette con cui sono dipinti i modelli racchiude tutte le nuance carne, dal peau d’ange all’ambra. Proprio come il make up le scarpe nude di Louboutin completano il look di ogni donna, offrendo un tocco in più, sexy ma non eccessivo. “Le scarpe devono dare alla donna un tocco in più – ha spiegato Louboutin – Ma al contempo non devono distrarre dalle gambe o da quello che si indossa. Devono come “sparire” magicamente e diventare una fluida estensione delle gambe, allungando ed equilibrando la silhouette”. Ogni donna potrà scegliere il colore più simile alla propria pelle, per facilitare il compito la maison ha persino lanciato una nuova app, “Louboutin Shades”, basta fotografare il proprio piede e l’applicazione indicherà la tonalità adatta.

 

 

Nutrigenetica:” la dieta del futuro”

Nutrigenetica: la dieta del futuro
La Nutrigenetica, la nuova disciplina che unisce la genetica, lo studio del DNA, all’alimentazione. Grazie a questa nuova scienza è oggi possibile scoprire intolleranze, malassorbimenti e aumento di peso non solo dovuto ad una maggiore introduzione di cibo.
La nutrigenetica è lo studio di come la variazione genetica nei geni individuali influenza la risposta di un individuo a particolari nutrienti e tossine della dieta.
Questa disciplina unisce la Genetica alla Scienza della Nutrizione che sappiamo ha lo scopo di interpretare il ruolo dei nutrienti e di altri componenti della dieta nello stato di salute o malattia dell’uomo lungo tutto il suo ciclo di vita.
L’uso dell’informazione genetica è utile per la guida nelle scelte alimentari, per sensibilizzare all’importanza dell’alimentazione, del cibo e del metabolismo.
L’intento è di conoscere come il cibo lavora insieme con il corpo e soprattutto individuare fattori di rischio intermedi, quali omocisteina, colesterolo, LDL e ipertensione.
Per seguire una dieta nutrigenetica è necessario, laddove si scopre la variazione genetica, di diminuire quell’alimento (esempio sale, caffè, zuccheri semplici ecc) in quanto l’organismo sicuramente ha difficoltà a metabolizzarlo oppure il suo continuo consumo favorisce l’accumulo di alcuni metaboliti spesso tossici.
Il profilo individuale che scaturisce dopo l’esame genetico non risulta difficile da gestire dal soggetto, in quanto vi sono segnalazioni riguardo l’aumento di alcuni nutrienti e la diminuzione di altri.
Ciò significa che se un alimento deve essere ridotto, si può mangiare invece di 3-4 volte a settimana, solo una volta. Mentre se vi è la segnalazione di qualche carenza nutrizionale, come qualche gruppo di vitamine o sostanza antiossidante, si prova ad introdurre più volte al giorno l’alimento che contiene questi principi nutritivi o dove non è possibile si procede periodicamente con piccole integrazioni di origine naturale. L’esame evidenzia la nostra sensibilità al nichel, stress, tolleranza glucidica e cattivo metabolismo dei grassi. Con il test del DNA si valuta anche la predisposizione a sviluppare l’intolleranza al lattosio e alla celiachia .Se nel test emergono queste caratteristiche, si possono eseguire degli approfondimenti diagnostici op¬pure seguire un piano alimentare privo di questi nutrienti verificando l’effettivo miglioramento delle condizioni di salute.
Il risultato del test genetico (un semplice prelievo di saliva) viene consegnato al paziente unitamente ad un Piano Nutrizionale Individuale. Le informazioni che vi sono riportate riguardano la tipologia di alimenti e le combinazioni permesse, la frequenza settimanale con cui introdurli e le carenze nutrizionali riscontrate.
Il paziente può dunque intraprendere in maniera agevole questo percorso di correzione del proprio regime alimentare.

È possibile eseguire il test nutrigenetico presso:

Studio di Bionutrizione –Intolleranze Alimentari- Nutrigenetica
Via Napoli,128 Catania
Tel. 095 7225100 Cell. 3472355112
Si riceve per Appuntamento

MFW 2015: i look delle passerelle

Per ogni abito un’ispirazione, per ogni ispirazione un pensiero. Colpi d’occhio e sguardi incrociati sulle uscite delle ultime collezioni Milano Donna Autunno-Inverno 15-16, lasciandosi condurre dagli outfit più evocativi, curiosi o singolari. Fra disegni e colori, linee o decori, nei dettagli o nella loro interezza. Perché osservandoli, soffermarsi sulla loro stagionalità sembrerebbe quasi inutile: la bellezza resta tale anche nel tempo, e a stupire rimarrà solo quel primo pensiero.

Tippie Hedren in una qualsiasi pellicola di stampo Hitchcockiano potrebbe dirsi soddisfatta, osservando come il suo look anni Cinquanta non abbia proprio nulla da invidiare alle passerelle dell’ultimo minuto. Come promosso da Max Mara: nell’eleganza di pied-de-poule e cromie neutre, su maxi cardigan, longuette e mocassini da signorina per bene (astenersi chi non si sente molto giovane dentro). Blugirl sceglie il compromesso. Per chi il mattino perde manciate di minuti indecisa davanti all’armadio fra stili differenti, c’è un solo rimedio: metterli tutti. Così la fantasia naturale e iper femminile si armonizza con un tartan di eleganza soft, lasciando spazio a una stringata maschile per quel tocco di unisex al quale è sempre difficile dire di no.

Come una nuova Alice nel Paese delle Meraviglie un po’ pop e un po’ dark, la fanciulla Emporio Armani punta sul colore. Un rosso fluo con nero profondo che, fra maxi colletti e maniche a sbuffo, provocherebbe invidia anche a Biancaneve. Prevedendo litigi all’ultimo outfit fra trend-setter “favolose”. Bè, che fantasia. Non manca mai alle texture di Fendi, in un profondo accostamento di ruggine e deep purple, con incursioni di nero e caffè. Per andare sul sicuro, il tessuto tapestry esce al caldo (su un piumino degno delle più alte vette) e al fresco (con minigonne da temperatura tropicale). Antipodi collegati con ordine, e molta geometria.

Una squaw anni Settanta non avrebbe alcun dubbio: con un outfit Just Cavalli, tutto andrà per il verso giusto. Quello di decori e ricami zig-zaganti fra lane e camoscio, ammorbidite da frange piumate, con incursioni di orli effetto flash (ma per quello, a proteggere ci saranno gli occhiali). Veste di gala, party danzante, cocktail e grande soirée… però, che noia. Forse con qualche colpo di bomboletta ben assestato la situazione potrebbe animarsi un po’. Lo assicura Moschino con la nuova collezione disegnata da Jeremy Scott che, senza mezzi termini, sposa velluti neri e maxi volants di rigore serale con gli indomabili Eighties, simbolo della maison.

Per Prada sarà il Principe di Galles, stanco del solito grigiore inglese, a scegliere di andare in vacanza di Costa Smeralda. Il risultato? Un tessuto proposto a tutto colore, senza perdere un grammo del suo solito pacatissimo charme. Movimentato però da nuove cromie, proiettate su guanti infiniti (effetto Puffo) e con scarpe tinta baby che promettono di non sbilanciarsi mai in un temuto eccesso di femminilità. Nero assoluto (e un po’ monacale) per Costume National, che sceglie così di sposare tessuti lucenti e un piglio sportivo perfetto con ogni stile, e in ogni momento. Niente di meglio che una felpa zippata sull’abito scivolato, per non prendere troppo sul serio un total black intransigente. Gli opposti si attraggono, e il melting pot è servito.

<

p style=”margin-right:0;margin-left:0;padding:0;margin-bottom:1em !important;”>Fonte: Il fatto quotidiano

Chanel haute couture 2015

– A Parigi va in scena il trionfo della Primavera con la collezione dell’alta moda di Chanel ,Karl Lagerfeld ha scelto di far sfilare le sua creazioni in un giardino incantato con palme, alberi e fiori colorati realizzati con origami in carta. Gonne svasate, giacchine e abiti bon ton in tonalità pastello e calde anche se non manca qualche concessione a colori decisi ma eleganti. La cifra distintiva della collezione sono i cappelli sia a tesa larga di paglia fasciati di romantico tulle nero che a cuffietta.
Cattura l’attenzione il punto vita maliziosamente nudo con l’ombelico a vista. E poi ci sono i fiori tridimensionali rigonfi di chiffon o di piume che si appoggiano su gonne e abiti da sera, in una esplosione di natura e di colori.
Il “Kaiser” Karl Lagerfeld che continua ad imperare sulla maison fondata dalla mitica Coco Chanel, ha scelto come ospite d’onore l’attrice Kristen Stewart che ha sorpreso tutti con un look total white estremamente femminile.
Alla fine la sposa con immenso strascico che sembra un roseto è stata accompagnata da quattro bellissimi giardinier

Party Milano fashion week 2015

Milano Moda Donna e gli eventi più interessanti che si terranno nei giorni della Settimana della Moda di Milano.

Milano Moda Donna non è solo sfilate e presentazioni di collezioni di moda, che nel caso dell’edizione di febbraio 2015 riguardano la moda femminile dell’autunno-inverno 2015-2016. Milano Moda Donna è anche party ed eventi programmati nei giorni della Fashion Week della città meneghina, alla quale accorreranno protagonisti, addetti ai lavori e semplici curiosi da tutto il mondo.

Scopriamo, allora, quali saranno gli eventi più interessanti oltre alle sfilate di Milano Moda Donna: se siete a Milano cominciate a segnarveli in agenda, perché alcuni sono proprio imperdibili!

  • Martedì 24 febbraio 2015

    Cocktail Party @Diana Sheraton Majestic, con dj set di Gab Dez, ingresso in lista.

    Loriblu, nel segno della scarpa, fashion talk con Ildo Damiano, Antonio Capitani, Mara Venier, corso Vittorio Emanuele 22, dalle 16 alle 20

    Metroweb, inaugurazione mostra open air “Sopra il sotto: Tombini Art raccontano la città cablata”, via Montenapoleone e via Sant’Andrea, ore 18.30

    Next Generation party after show, piazza Vetra 7, ore 22

  • Mercoledì 25 febbraio 2015

    Fashion Week Party – Milano Moda Donna 2015, aperitivo dalle 19, clubbing dalle 22, dj set di Gab Dez, ingresso in lista.

    Conferenza stampa Cuoio di Toscana e Fratelli Rossetti, piazza dei Mercanti 2, ore 13

    Inaugurazione Marie Claire Loves Art, via della Spiga, dalle 18.30 alle 23

    Presentazione esclusiva dell’Archivio Storico di Lineapelle, piazza dei Mercanti 2, dalle 19 alle 21

    Mostra Fashion Remake Party in Expo Gate, dalle 10 alle 20.

    The Vogue Talents Corner.com, via Sant’Andrea 6, dalle 10 alle 19.

    Grazia Next Glam Award, piazza Lina Bo Bardi

  • Giovedì 26 febbraio 2015

    L’aperitivo di Via Montenapoleone, presso Conti Cafè

  • Meissen Couture 1710, via Montenapoleone 3, dalle 19.30 alle 21.30.

  • Venerdì 27 febbraio 2015

    Giambattista Valli for 7 for All Mankind, corso Como 10, dalle 17.30 alle 20.30.

    Marina Rinaldi, mostra fotografica, via Formentini 12, dalle 18 alle 21.

    Costume National Cocktail, dalle 19 alle 22.

    Discover Dsquared2, via De Cristoforis 1, dalle 19 alle 21.

    Sergio Rossi Cocktail, via Gerolamo Morone, ore 20.

  • Sabato 28 febbraio 2015

    Fashion at 5Ive, dalle 19 alle 22.

    Emporio Armani sounds, via Pisoni 1, alle 22.

  • Domenica 01 marzo 2015

    Giorgio Armani New Bag Launch, via Cusani 5, dalle 17 alle 19.

  • Lunedì 02 marzo 2015

    Laura Biagiotti “Genio futurista”, di Giacomo Balla da Expo 

Big Four,fashion week 2015

” Big Four” ,quattro eventi,4 capitali, New York,Londra,Milano,Parigi.

La prima città ad aprire le sfilate è New York dal 12 al 17 Febbraio 2015, Londra dal 20 al 24 Febbraio 2015 ,Milano dal 25 Febbraio al 3 Marzo 2015.  La settimana della moda donna a Milano sarà animata come sempre da party e sfilate nei centri pulsanti del quadrilatero della moda e avrà tra i nomi di risalto Prada, Giorgio Armani, Gucci, Fendi, Moschino, Versace, Missoni, Tod’s, Giambattista Valli, Roberto Cavalli, Antonio Marras, Philipp Plein.

A chiudere le settimane di sfilate e show, come sempre è Parigi, per questa edizione dal 4 all’11 marzo 2015. A sfilare saranno Chanel, Dior, Givenchy, Saint Laurent, Valentino, Jean Paul Gaultier, Balmain, Celine, Balenciaga, Hermès, Lanvin.
Fashionweek2015

 

 

Milano Fashion Week 2015: tutti gli eventi in programma

Dal 24 febbraio (in anticipo sull’inizio ufficiale del 25) al 2 marzo: tutti gli eventi di questa Milano Fashion Week

MARTEDì 24 FEBBRAIO

Loriblu, nel segno della scarpa: fashion talk show con Ildo damiano, Antonio capitani e Mara Venier, in Cso Vittorio Emanuele 22, dalle 16 alle 20. su invito

Metroweb: in collaborazione con Camera Nazionale della Moda, inaugurazione della mostra on the road Sopra il sotto: tombini art raccontano la città cablata, Via Montenapoleone e Via Sant’Andrea, dalle h 20. La mostra continua fino a gennaio 2016

Next Generation: party after show, Pz Vetra 7, dalle h 22. Su invito

 

MERCOLEDì 26 FEBBRAIO

Cuio di Toscana e Fratelli Rossetti: conferenza stampa, Fashion hub, Pz dei Mercanti 2, h 13. Su invito

Opening Marie Claire Loves art, celebreting 20 italian artists: Mostra multimediale open air, Via  della Spiga, dalle h 18.30 alle h 23, fino al 3 Marzo. Su invito

Presentazione esclusiva dell’archivio storico di Lineapelle: Fashion hub, Pz dei Mercanti 2, h 19. Su invito

Mostra Fashion Remake Party in Expo Gate: Via Luca Beltrami, h 19.30. Aperta al pubblico fino al 3 Marzo dalle 10 alle 20

The Vogue Talents Corner.Com: Via Sant’Andrea 6, h 19.30. Su invito. Aperta al pubblico dal 26/2 all’1/3 dalle 10 alle 19

Grazia Next Glam Award: Pz Lina Bo Bardi/Viale della Liberazione, dalle 19.30. Su invito

Monsieur Elastique is Back Cocktail Party: Philip Model Showroom, Via Archimede 10 dalle h 21.30. Su invito

 

GIOVEDì 26 FEBBRAIO

Meissen Couture 1710. Among the Wildflowers: Via Montenapoleone 3, dalle19.30. Su invito

I Am Pop” (Exhibition&Sales): Hotel BOSCOLO, Corso Matteotti, 42, dal 20 Febbraio al 3 Marzo

Ballin, cocktail per la presentazione della Collezione A/I 2015/2016: presso la nuova boutique del brandVia Santo Spirito 5, dalle h 19.00. Su invito

 

VENERDì 27 FEBBRAIO

Giambattista Valli for 7 for all Mankind: Corso Como 10, dalle 17.30. Su invito

Marina Rinaldi. Mostra fotografica A new prespective by Amy Arbus: Via Formentini 12, dalle h 18. Aperta al pubblico dal 28/2 all’1/3 dalle 10 alle 19

Costume National Cocktail: Dolmen an installation by Antonio Forteleoni: Via V. Capelli 5, dalle h 19. Su invito

Discover DSQUARED2 Area the New Boutique Cocktail: Via de Cristoforis 1, dalle h 19. Su invito

Sergio Rossi Cocktail: Via G Morone 2, dalle h 20. Su invito

Care Label Opening Cocktail Party: Headquarter Italia Independent Group, Corso Venezia 45 dalle h 19. Su invito

Mauro Grifoni Cocktail Live Performance: Via Santo Spirito 17, dalle h 18

 

SABATO 28 FEBBRAIO

Fashion at 5vie: distretto 5vie, aperto al pubblico dalle h 19

 

DOMENICA 01 MARZO

Giorgio Armani new bag launch at Antonia: Via Cusani 5, dalle h 19. Su invito

 

LUNEDì 02 MARZO

Laura Biagiotti “Genio futurista” di Giacomo Balla da Expo Parigi 1925 a Expo Milano 2015: Via Manzoni 5, dalle h 13. Su invito

fonte:amica.it

milanofashionweek2015

Marsala,colore must have 2015

Come ogni anno Pantone , la massima autorità mondiale nel settore dei colori,ha definito il Marsala colore dell’anno 2015,con il codice 18-1438.

Colore raffinato,sofisticato, naturale ,la sua nuances è una miscela tra rosso e marrone.

Colore che dominerà la moda, il design,il make-up,colore facile da abbinare è da indossare , perfetto come colore per un matrimonio a tema.

Durante le sfilate Primavera-Estate 2015,gli stilisti hanno proposto outfit  in varie combinazioni, un colore caldo che si abbina bene con i  verdi,i colori terra d’ambra bruciata,i turchesi e i blu.

Victoria Beckam ha proposto durante la sua sfilata un tailleur in velluto, mentre Haider  Ackermann ha abbinato un bomber in seta a jeans black  e, Gheesquière per Louis Vuitton lo propone con chiodo di pelle e fare jeans.

 

 

Best dress Grammy Awards 2015

#RIHANNA, NUVOLA ROSA – Ha fatto centro la famosa stylist newyorkese #Rachel Zoe, non molto conosciuta in Italia ma, un vero guru per gli addetta ai lavori, nella scelta dell’outfit di Rihanna che si è presentata sul tappeto rosso con un abito lungo stile principesco della collezione primavera-estate 2015 di GianBattista Valli.Una nuvola in rosa, con un bustino stretto e una gonna da mille e una notte.

I look delle Star ai Grammy Awards 2015

I look più memorabili dei Grammy Awards 2015

E sul tappeto rosso dei Grammy Awards 2015 una sfilata di abiti da mille e una notte,i look delle celebrità hanno letteralmente lasciato a bocca aperta i fotografi, e in fatto di stile come ogni anno ,non sono certo mancate le sorprese,ecco tutti i look di cui sarà difficile dimenticarsi.